OBIETTIVI
Il Comune di Pettorazza Grimani promuove l’adozione di misure eccezionali e straordinarie per il sostegno alle imprese commerciali e di servizio a seguito  dell’emergenza Covid-19

mediante l’assegnazione di contributi straordinari alle imprese aventi sede principale nel Comune di Pettorazza Grimani.

NORMATIVA DI RIFERIEMNTO
Il riferimento normativo è dato dal DPCM 11.03.2020, che ha previsto le prime sospensioni delle attività commerciali e di servizio.
La presente procedura ha carattere straordinario ed emergenziale.

DOTAZIONE FINANZIARIA
Le risorse disponibili per finanziare la presente procedura sono pari a complessivi € 6.000,00 (sovvenzionati con contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, come da richiesta del Comune di Pettorazza Grimani n. 55959 - accolta).
Il Comune di Pettorazza Grimani provvederà all’erogazione di contributi a fondo perduto una tantum a sostegno degli operatori economici sottoposti a disposizioni di chiusura dell’attività, ai sensi del D.P.C.M. 11.03.2020 e dalle ulteriori successive restrizioni adottate dalle autorità nazionali e territoriali.
Resta inteso che il presente Bando è rivolto, ovvero contempla, esclusivamente i soggetti costretti alla chiusura, alla sospensione, all’interruzione o alla limitazione dell’attività economica a seguito dell’entrata in vigore delle disposizioni del D.P.C.M. 11.03.2020 e s.m.i., sulla base dei codici Ateco di appartenenza.

LIMITAZIONI
Potrà essere presentata una sola domanda per ciascuna impresa.

SOGGETTI BENEFICIARI
Sono soggetti beneficiari della presente procedura le imprese che per effetto dell’emergenza sanitaria, abbiano dovuto sospendere l’attività ai sensi del DPCM 11.03.2020 e precisamente:
a) attività commerciali al dettaglio di vicinato (cioè con superficie di vendita pari o inferiore a 250 mq), con esclusione di quelle che hanno potuto continuare l’esercizio secondo quanto previsto dal DPCM 11.03.2020 e dai relativi allegati e codici Ateco (sono ricomprese tra i beneficiari le attività che, pur se sospese, abbiano svolto attività con consegna a domicilio);
b) attività dei servizi di ristorazione (sono ricomprese tra i beneficiari le attività che, pur sospese, abbiano svolto attività con consegna a domicilio);
c) attività turistico/recettive;d) attività inerenti servizi alla persona (tra cui parrucchiere ed estetiste) con esclusione di quelle che hanno potuto continuare l’esercizio secondo quanto previsto dal DPCM citato e dai relativi allegati e codici Ateco;
e) Attività artigianali;
f) Attività di agenzie di viaggi al consumatore finale esercitate in locali/negozi aperti al pubblico;
g) Attività delle scuole guida e delle autoscuole e agenzie di pratiche auto;
h) Attività di noleggio auto/bus da rimessa con conducente.
Possono accedere ai contributi le imprese con sede legale e/o unità locale nell’area territoriale del Comune di Pettorazza Grimani, iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Venezia Rovigo e attive prima dell’entrata in vigore del DPCM 11.03.2020.

REQUISITI DEI SOGGETTI BENEFICIARI
Possono presentare domanda di contributo per la presente procedura le imprese individuali, le società (di persone, di capitali, cooperative), i loro consorzi e/o le società consortili che al momento dell’entrata in vigore del DPCM dell’11.03.2020 svolgessero attività consentita dagli strumenti urbanistici ed edilizi vigenti.
I soggetti beneficiari devono possedere i requisiti, al momento della presentazione della domanda di contributo, a pena di inammissibilità della stessa:
 essere regolarmente costituiti, essere iscritti al Registro Imprese ed essere attivi alla data dell’11.03.2020;
 non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo, ovvero in ogni altra procedura concorsuale prevista dalla Legge Fallimentare e da altre leggi speciali, né avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti;
 i soci o coloro che ricoprono un incarico all’interno delle imprese non devono essere destinatari di provvedimenti di decadenza, di sospensione o di divieto di cui all’art. 67 del D.Lgs. 06.09.2011 n.159, ovvero essere stati condannati con sentenza definitiva o, ancorché non definitiva, confermata in grado di appello, per uno dei delitti di cui all’art. 51 comma 3 – bis del codice di procedura penale;
avere sede legale o unità operativa, fissa e/o ambulante, nel territorio del Comune di Pettorazza Grimani;
essere iscritta al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) di Venezia Rovigo;
 essere in regola rispetto alla posizione contributiva INPS ed INAIL (DURC);
 non avere un debito certo, liquido ed esigibile nei confronti del Comune di Pettorazza Grimani alla data del 31.12.2019, compresi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, debiti relativi ai pagamenti IMU, TARI, TOSAP ed ICP;
 avere avuto una riduzione del fatturato pari o superiore al 20% rispetto al fatturato del periodo marzo/aprile/maggio 2019, qualora fossero già imprese costituite, ovvero essere nuove imprese non ancora costituite nel periodo marzo/aprile/maggio 2019;
 non esercitare agenzia di scommesse o gioco d’azzardo.
I richiedenti che dovessero avere un debito certo, liquido ed esigibile nei confronti del Comune di Pettorazza Grimani alla data del 31.12.2019, potranno accedere al contributo previa regolarizzazione della posizione debitoria.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
I contributi per la presente iniziativa sono assegnati in un’unica soluzione una tantum a fondo perduto.
L’ammontare verrà determinato ripartendo la somma della disponibilità economica di € 6.000,00 per tutti i soggetti che hanno fatto pervenire la domanda nei termini e con le modalità stabilite dal presente avviso e che risultino ammissibili.I contributi in oggetto sono soggetti all’applicazione della ritenuta del 4%, prevista dall’art. 28  DPR 600/73.
Le presenti agevolazioni sono cumulabili con altri incentivi, anche finanziari, emanati a livello nazionale e regionale per fronteggiare l’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria da Covid-19, nel rispetto delle disposizioni in materia di cumulo previste dalle pertinenti normative dell’Unione Europea.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di contributo dovrà essere presentata sulla base della modulistica allegata, compilata in ogni sua parte a pena d’inammissibilità, mediante trasmissione via pec alla casella istituzionale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Le domande sottoscritte dal legale rappresentante e con allegata copia di un documento di riconoscimento, dovranno essere inoltrate, a pena di esclusione, entro il trentesimo giorno dalla pubblicazione del presente Avviso.
La domanda è resa nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 ed è soggetta alla responsabilità, anche penale, di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso in caso di dichiarazioni mendaci.
Non potranno essere accolte le domande:
- predisposte secondo modalità difformi ed inviate al di fuori dei termini previsti dal presente Bando;
- predisposte in maniera incompleta, ovvero carenti della scansione di documento di identificazione in corso di validità, e/o non conformi alle disposizioni di legge e del presente Bando e/o non sottoscritte dal legale rappresentante;
- carenti dell’indicazione del codice Ateco relativo all’attività prevalente.

RISORSE DISPONIBILI E PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELLE ISTANZE
L’istruttoria avrà durata di 30 giorni a partire dal giorno successivo al termine ultimo della presentazione delle domande, e l’Unità di Progetto procederà alla verifica della completezza formale delle stesse.
I controlli sulla sussistenza dei requisiti previsti dal presente avviso verranno effettuati in ordine alle istanze pervenute.
Qualora la domanda risulti incompleta o priva di una o più informazioni richieste dalla modulistica, verrà dichiarata inammissibile e archiviata.
Il procedimento istruttorio delle domande di contributo si concluderà con Determinazione del Responsabile, di ammissione ovvero di non ammissione per carenza dei requisiti formali.
L’elenco dei soggetti beneficiari, nonché l’ammontare dei contributi concessi, saranno oggetto di pubblicazione e di conseguente possibilità di consultazione nell’apposita sezione “Amministrazione Trasparente” del sito istituzionale.
Il Comune potrà procedere a controlli da parte del Responsabile del Procedimento, eventualmente con l’ausilio di altre PP.AA., per verificare i requisiti e la veridicità delle dichiarazioni effettuate nonché l’avvenuta riattivazione/riapertura sul territorio comunale, nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge e dei regolamenti in materia. Qualora risultassero non veritiere, il soggetto richiedente decadrà immediatamente dall’agevolazione ottenuta e gli verrà revocato il contributo, comportando la restituzione delle somme eventualmente già versate, oltre ad essere penalmente responsabile per aver reso false dichiarazioni e informazioni.

NORME PER LA TUTELA DELLA PRIVACY
Ai sensi e per gli effetti del Regolamento Generale sulla protezione dei dati UE n.2016/679 (“GDPR” General Date Protection Regulation), entrato in vigore il  25.05.2018, i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito della presente procedura.
Titolare del trattamento è il Comune di Pettorazza Grimani, con sede in via Piazza del Municipio, 1 – 45010 (RO), in persona del sindaco pro tempore.Il responsabile del trattamento dei dati è individuato nella persona del Responsabile del competente Servizio.
Il “D.P.O.” (Data Protection Officer - Responsabile della protezione dei dati) è lo Studio Legale Albertini e Associati, con sede in Via Torino 180/A, 30172 - Venezia Mestre.

CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA – RINVII
Il presente Bando non costituisce obbligazione per il Comune di Pettorazza Grimani, che si riserva, quindi, la facoltà, in qualsiasi fase del procedimento, e per qualsiasi causa, di annullare lo stesso senza che ciò costituisca motivo di rivalsa a qualsiasi titolo da parte dei soggetti richiedenti.
In caso di mancata concessione del contributo, i soggetti richiedenti non hanno diritto a rimborso alcuno.
Restano ferme le responsabilità civili, penali, amministrative e contabili dei soggetti ammessi al contributo.
Per quanto non espressamente previsto dal presente Bando, si intendono qui richiamate, oltre a tutte le norme nazionali, regionali e comunali vigenti in materia, le disposizioni previste dall’ordinamento giuridico dell’Unione Europea.

INFORMAZIONI
Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare il Comune di Pettorazza Grimani, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00, al numero di telefono 0426.500006 int. 2 oppure tramite e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Notizie

Avviso convocazione Consiglio Comunale 23/01/2021

Prot. n. 305 21.01.2021

Oggetto: Avviso di convocazione del Consiglio Comunale.

Leggi tutto...

Notizie

Avviso deposito varianti parziali al PRG

Vedi allegato.

Gli elaborati relativi al progetto sono consultabili al seguente link Varianti parziali al PRG

Notizie

MISURE ECCEZIONALI E STRAORDINARIE PER IL SOSTEGNO ALLE IMPRESE COMMERCIALI E DI SERVIZIO A SEGUITO DELL’EMERGENZA COVID-19

OBIETTIVI
Il Comune di Pettorazza Grimani promuove l’adozione di misure eccezionali e straordinarie per il sostegno alle imprese commerciali e di servizio a seguito  dell’emergenza Covid-19

Leggi tutto...
natalità

Notizie

Interventi a sostegno della famiglia e della natalità - Differimento del termine di presentazione della domanda inerente all' iniziativa denominata Assegno Prenatale

Vista la DDR n. 157 del 15.12.2020, il Comune Capofila dell'Ambito Territoriale Sociale ha spostato la scadenza della presentazione delle domande da parte dei cittadini per l'iniziativa denominata "Assegno Prenatale" alle ore 12.00 del 15.04.2021.

Vedi allegato.

Famiglie Fragili

Notizie

Interventi a sostegno della famiglia e della natalità - Differimento del termine di presentazione della domanda inerente all' iniziativa denominata Famiglie Fragili

Vista la DDR n. 157 del 15.12.2020, il Comune Capofila dell'Ambito Territoriale Sociale ha spostato la scadenza della presentazione delle domande da parte dei cittadini per l'iniziativa denominata "Famiglie Fragili" alle ore 12.00 del 15.04.2021.

Vedi allegato.

Notizie

Bonus pc 500 euro e bonus internet 200 euro: come fare domanda

L'Ue ha dato l’ok ai voucher previsti dall’Italia per sostenere le famiglie più deboli destinando al nostro Paese un totale di 200 milioni per l’acquisto di pc, tablet e connessione internet. Ecco come averli.

Leggi tutto...

Link utili

Torna su